MGomezIn questi giorni, non si fa altro che parlare in quale posizione saremo a fine campionato.Il patron dice e spera nel terzo posto, Montella vola basso e non si sbilancia oltre il sesto posto, i tifosi divisi tra salvezza, europa league e zona champions. Ma in realtà qual è il nostro potenziale.Personalmente non sono preoccupato del solo punto conquistato in due partite.Abbiamo avuto una partenza non facile, molti giocatori sono ancora fuori forma, ma non facciamo drammi.Per poi non parlare della situazione di Gomez.

In questi giorni tutti i quotidiani si sono scatenati a scrivere articoli, creando questo ipotetico caso-Gomez. Anche sui social viola, non si fa altro che sottolineare che Gomez in due partite non ha segnato neanche un goal e che è un bidone. A parte il fatto che ci può anche stare, guardate i più grandi centravanti della storia, dopo un infortunio, hanno sempre avuto un periodo buio. Basterà un goal, anche stupido, e Gomez ritornerà il panzer che conosciamo. Se vi ricordate solo quindici giorni fa si parlava del capocannoniere estivo della Fiorentina e sapete chi era? Proprio Gomez. Quindi chiudiamo questo caso e non ne parliamo più. Poi dobbiamo smetterla con questo disfattismo generale.

Cerchiamo di essere obbiettivi. Non comportiamoci da provinciali. Non possiamo abbatterci per un pareggio e poi esaltarci per due vittorie di fila. Quest’anno il campionato sarà difficilissimo. Roma e Juve penso che siano lontane, ma dopo di loro ci siamo noi con le milanesi e il Napoli, quindi in quattro per il terzo posto.Certo parlare così è molto facile, dietro queste sei squadre vedo un abisso. Forse potrebbero dire qualcosina Lazio e Udinese, ma non credo proprio.

Quindi tornando sulle previsioni iniziali, il presidente spera nel massimo risultato possibile, e mi sembra anche normale perché è lui che paga e pretende il massimo, Montella da dipendente mette le mani avanti dicendo che potrebbe essere anche sesto posto. In più non dimentichiamoci che ci sono le coppe. Delle sei squadre citate, solo il Milan non le fa, quindi tutto può succedere. La Roma l’anno scorso fece dieci vittorie di fila, voglio vedere quest’anno cosa farà quando dovrà rinunciare a qualche titolare per giocare il martedì delle partite importanti, senza dimenticare eventuali infortuni. In ultimo volevo riprendere il discorso Montella. Come già scritto nell’articolo precedente, secondo me sta mandando dei piccoli segnali alla società.

Non so perché sta facendo questo giochino. Sicuramente non gli sarà piaciuta la campagna acquisti, forse già sapeva della gravità dell’infortunio di Rossi e si aspettava un altro grande centravanti (anch’io). Purtroppo sono sicuro che a fine campionato se ne andrà, qualsiasi sia il risultato. La panchina del Napoli traballa e lui è napoletano quindi firmerà per loro. Però ora basta chiacchiere e pensiamo a giovedì. In coppa sono sicuro che ci divertiremo e i nostri centravanti segneranno tanti goal. Il girone è molto abbordabile e le vittorie fanno sempre bene, specialmente al morale e inoltre aiuta a smaltire meglio la fatica.

Quindi forza viola e basta polemiche.

Massimiliano Di Ubaldo

Condividi
Joomla Templates by Joomla51.com