borja-valero-giuseppe-rossi-fiorentina-verona-2013-14Siamo arrivati alla fine della stagione, su tutti i media si fanno i bilanci e si danno i voti. Anche noi tifosi ne parliamo e sinceramente mi meraviglio che tra tutti, si va da chi ritiene che sia stata una stagione fallimentare a chi la promuove dando come voto 8.Secondo il mio modesto parere, la verità sta nel mezzo. Per prima cosa aver riconfermato il quarto posto è già un risultato positivo, non è mai facile ripetersi, di solito è più facile peggiorare.

 

Siamo arrivati in finale di coppa Italia e abbiamo dominato il girone di Europa League, arrivando agli ottavi di finale.Abbiamo fatto più di 50 partite, molte di più dell’anno scorso e abbiamo avuto molti infortuni.

Quindi analizzando tutti questi dati, non possiamo che dare un voto positivo.

E sinceramente non capisco neanche di chi predica per un disfattismo generale.

Perché dobbiamo smantellare la squadra? Non è tutta da buttare, certamente è da migliorare, come ha confermato lo stesso Montella.

E qui apriti cielo, tutti contro Montella, tutti che parlano di spaccatura tra società e allenatore, ma perché? Un allenatore non può dire che vuole una squadra più forte? Non può pretendere di avere qualche giocatore in più? E chi gli può dare torto visto gli infortuni di quest’anno?

La mia paura principale è che i Della Valle non si stufino di questo giocattolo, che fin’ora è stato solo a perdere. In 12 anni non abbiamo vinto neanche un trofeo e di soldi ne sono stati investiti abbastanza.

Però invece di fare processi, io cercherei di guardare già al prossimo campionato.Come sapete, quest’anno non avremo neanche i preliminari e questo nell’anno dei mondiali è molto positivo.

E qui che mi voglio soffermare proprio perché sarà l’anno post mondiale.

Le squadre più forti avranno molti giocatori impegnati con le proprie Nazionali, e più di una volta nell’anno successivo al Mondiale, c’è sempre stata un’outsider, vedi 1983 Roma, 1987 Napoli, 1991 Sampdoria.

Considerando che: la Juve si butterà sulla Champions, il Milan e l’Inter sono da rifondare, il Napoli è alla nostra portata, io un pensierino allo scudetto ce lo farei proprio.Lo so sono un sognatore, qualcun altro dirà che sono un illuso, ma mi piace pensare così.

Tanto noi tifosi fiorentini siamo abituati a rimandare i sogni sempre all’anno successivo e quindi perché non dovremmo farlo questa volta che potrebbero esserci le premesse giuste?

Noi prepariamoci e speriamo in una grande stagione da protagonisti e insieme al nostro Viola Club Abruzzo speriamo di divertirci ancora.

Un caro saluto a tutti.

Massimiliano di Ubaldo.

Condividi
Joomla Templates by Joomla51.com