Viola Club AbruzzoLo so non è tempo di fare bilanci, ma ieri sera, dopo la vittoria sul Napoli, mi sono messo un po’ a riflettere su questa stagione. Effettivamente comunque vada a finire, è stata e continuerà ad essere una stagione esaltante. Ci sono stati degli alti, vedi vittoria a Milano, il 4-2 ai gobbi, la vittoria di ieri, e dei bassi, che non ho voglia di ricordare.

 

Certo l’eliminazione dall’Europa League da parte dei gobbi brucia ancora ma forse di più non potevamo fare.Ci siamo fatti rispettare su tutte e tre le competizioni dove eravamo impegnati, e su due (coppa Italia e campionato) possiamo dire ancora la nostra. La squadra viene apprezzata per il gioco che esprime e anche quando perdiamo, nessuno riesce a dominarci.Quest’anno quando parliamo dei viola con amici e colleghi, possiamo farlo a testa alta senza nasconderci, come succedeva solo un anno e mezzo fa, vi ricordate che squadra eravamo?

Naturalmente questo entusiasmo insieme al nostro amato “Viola Club Abruzzo” ci hanno fatto riaccendere la passione che purtroppo in passato più di una volta l’abbiamo dovuta frenare, non dico nascondere perché il tifoso viola non si nasconde mai. Questa stagione è il proseguimento di quella dello scorso anno, infatti è un progetto che secondo me darà i suoi frutti.

Assomiglia molto agli anni di Prandelli, dove per quattro anni di fila siamo arrivati nei primi posti.

La cosa bella è che adesso i giocatori vogliono venire a Firenze, mentre due anni fa nel mercato di Gennaio, non riuscivamo mai a trovare un attaccante, ricordate il rifiuto di Cassano? Vorrei vedere se adesso sarebbe capace di dire di no ai viola. Quando sentiamo i commenti dei giornalisti, con piacere noto che più di uno ricorda anche la nostra sfortuna, chissà cosa avremmo fatto con Rossi e Gomez dall’inizio del campionato?

Ma non vogliamo piangerci addosso, noi siamo felici lo stesso. Naturalmente sappiamo tutti quale sarebbe la ciliegina sulla torta: il primo trofeo dell’era Della Valle. Qualcuno potrebbe dire che la coppa Italia è una coppetta ma quante squadre ora vorrebbero trovarsi al posto nostro? Chiedete al Milan e all’Inter e vedete cosa risponderebbero. Ora dobbiamo pensare solo al campionato e provare a riprendere il Napoli, poi a fine Aprile penseremo alla finale del 3 Maggio.

Comunque vada grazie Fiorentina.

Condividi
Joomla Templates by Joomla51.com